Tecnico Superiore in internazionalizzazione e logistica 4.0

UNITA’ FORMATIVE (UF) I ANNO  II ANNO TOTALE CONTENUTI
INGLESE APPLICATO ALLA LOGISTICA 80 80 I verbi: revisione dei tempi verbali, verbi frasali, modali, present perfect, past perfect, future perfect, frasi condizionali, discorso indiretto, forme passive; sintassi e morfologia: pronomi-espressioni di quantità/qualità, forme composte, espressioni idiomatiche, linguaggio formale e informale, avverbi, aggettivi e preposizioni; contenuti lessicali: storia, politica, media, famiglia, ambiente, affari, moda, ecc.-Business Principles- Core Management Skills- Supply Chain and Logistics Design- Demand & Inventory planning- Warehousing- Transportation- Sourcing- Customer Service
EXCEL 30 30 Inserire dati in excel- eseguire operazioni- gestire fogli di lavoro- creare grafici-interpretare i messaggi di errore- gestire elenchi e tabelle- gestire la stampa-tabelle pivot- funzioni predefinite- inserire link, commenti e oggetti in un foglio excel- registrare una macro-usare le funzionalità del foglio di lavoro- proteggere cartelle e fogli di lavoro- altri strumenti utili-cloud computing
MARKETING INTERNAZIONALE E BUSINESS DEVELOPMENT 50 50 El. di marketing- marketing internazionale:  Il Marketing globalizzato ed i fattori di successo del Marketing internazionale. Il Marketing Mix. Pricing: politica e strategia di posizionamento del prodotto nel mercato di riferimento. Marketing Plan: finalità, elementi e modelli operativi. STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE: Analisi delle Caratteristiche Economiche e Culturali. L’analisi di attrattività delle nazioni: potenzialità e rischi. Le caratteristiche del mercato di riferimento. Le effettive opportunità di business. Capire e approcciare i consumatori: gli stili di vita. Vantaggi e svantaggi (costo del lavoro, delle materie prime).IL RUOLO STRATEGICO DELLE RICERCHE DI MERCATO: La concentrazione o diversificazione geografica dei mercati. La ricerca dei mercati potenziali: scenari di riferimento ed analisi di un mercato estero. Le ricerche qualitative per l’analisi del brand e lo sviluppo di nuovi prodotti/servizi. L’analisi dei cluster. IL POSIZIONAMENTO NEI MERCATI INTERNAZIONALI: Strategie di branding internazionale: creare il valore ed aumentare la visibilità del marchio.  Le dimensioni del Brand. Brand Equity. Brand Positioning. La concorrenza. L ’importanza del benchmarking. L ’analisi della concorrenza: le 5 forze competitive; La comunicazione di un’Azienda all’estero. Punti di forza e di debolezza in una strategia di comunicazione all’estero. I 3 canali della comunicazione. La Pubblicità: Struttura e fasi. L’impatto del web sull’internazionalizzazione: e-business e e-commerce-STRATEGIE DI SOCIAL MEDIA MARKETING: pianificazione di una strategia di web marketing per ecommerce e individuazione dei fattori critici di successo del progetto. L’EVOLUZIONE DI INTERNET: I Social media e i storytelling nel social media marketing. LA REPUTAZIONE ONLINE. Social Commerce e Mobile Commerce. Commerce: Definizione e obiettivi. Strumenti e tecniche di Digital Marketing specifici per Ecommerce.-GESTIONE CLIENTELA
SPAGNOLO 35 35 70 La grammatica: sostantivi, i casi più comuni, gli articoli, il plurale, le particelle interrogative, la negazione, aggettivi e pronomi, le preposizioni, le forme verbali e le forme di cortesia.
RELAZIONI INTERPERSONALI, TECNICHE DI COMUNICAZIONE E COACHING 15 15 30 ECOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE: 1) immersività nei prototipi cognitivi; 2) intangibilità del clima; 3) Nuove frontiere per la comunicazione; 4)Flussi emozionali nei gruppi, 5) Metodi e tecnice di miglioramento; 6) i gruppi come sistemi orientati agli obiettivi- AGILITA’ EMOTIVA: sviluppare l’intelligenza emotiva e manutenere il senso di sfida e di crescita. Il Principio dell’altalena. L’agilità emotiva negli ambienti di lavoro- PENSIERO SISTEMICO: riconoscere le relazioni circolari e non lineari che contraddistinguono i collegamenti tra due o più variabili.
STATISTICA 40 40 El.di matematica e statistica applicati alla logistica (principi di statistica descrittiva- media-moda-mediana-deviazione standard-excel per esercitazioni-analisi di pareto-carte di controllo x-R-six sigma-funzioni principali-funzione di somma-etc)
ANALISI ED ECONOMIA DELLE RETI DI TRASPORTO INTERNAZIONALE 30 30 Economia dei trasporti (concetti introduttivi)-evoluzione delle reti di trasporto-confronto Italia, Europa, Stati Uniti, Cina- la valutazione dei progetti economici di trasporto per le varie modalità di trasporto- la domanda e l’offerta di trasporto-analisi dei mercati esteri
TRASPORTO INTERMODALE I 50 50 Intermodalità-pianificazione dei trasporti- costi di trasporto, tempi di servizio e altri fattori di competitività-ottimizzazione del carico e del vettore-Programmazione delle attività di trasporto in ottica intermodale, in funzione delle esigenze dei clienti (tempi di consegna, qualità , costi, etc) , considerando le tratte, gli orari
TRASPORTO INTERMODALE II 40 40 I sistemi operativi di un’azienda intermodale;  utilizzo di data base, piattaforme per trasporti intermodali, gestione e amministrazione del trasporto intermodale, i sistemi ERP/CRM; Transportation Management Systems/Intelligent; Transportation Management Systems; Utilizzo dei device mobili e social media per la condivisione delle informazioni;  GPS, data visualization, Tracciabilità e rintracciabilità informatica.
PIANIFICAZIONE, PROGRAMMAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL MAGAZZINO 20 20 Sistemi di stoccaggio- sistemi di picking- tipologia di magazzini- transit point- cross docking-classificazione articoli con curva ABC-lean logistic-Imballi-Documentazione tecnica e amministrativa di trasporto-conoscenza fisica dei mezzi di trasporto e di movimentazione -Analisi delle esigenze dei clienti, Elementi di previsione della domanda commerciale, programmazione dei volumi e del mix delle scorte, programmazione delle attività di magazzino, di carico e scarico della merce-modelli di gestione delle scorte
TECNICHE E STRUMENTI PER LA CREAZIONE D’IMPRESA 25 25 Skills imprenditore;Il Business model canvas; Verso un business sostenibile: la metodologia Lean Startup e il MVP (Build – measure – learn e Minumum viable product); Come strutturare un piano economico/finanziario; la creazione dl Pitch.
LOGISTICA SOSTENIBILE 20 20 Green & Sustainable Logistics, Carbon Footprint e Life Cycle Assessment-Reverse logistics-Impatto ambientale nel settore- normative ambientali- politiche europee di sostenibilità
ORGANIZZAZIONE UFFICIO EXPORT 30 30 60 L’ufficio Export: contesto di riferimento, ruolo e funzione; Valori e Trands dell’Import-Export Italia; L’Export Manager: funzioni, requisiti, caratteristiche, la Tool Box; Il Company Profile Aziendale: il passaporto aziendale per l’estero: L’Addetto Commerciale Export: funzioni, ruolo, caratteristiche; Attività Ufficio Export: costruzione dei canali distributivi, struttura retail e profilo intermediari; Attività ufficio Export nei Paesi target: Le scelte relative ai canali distributivi: La ricerca e la valutazione; La scelta dei canali di entrata, le forme di promozione nei mercati esteri; Le interazioni dell’ufficio Export con altri reparti aziendali.
 SISTEMI E TECNOLOGIE PER I TRASPORTI 4.0 (HUB BARI) 40 40 Il sistema Linux, Apache, MySQL,PHP,28h: introduzione, il linguaggio diprogrammazione PHP, accesso ai dati con MySQL-argomenti avanzati (HTML e PHP)- Principi di internet of things (IoT) con Arduino – sensori e attuatori (led-buzzer,temperatura e umidità-peso-sensore ad ultrasuoni-sensore ad infrarossi passivo-RFID e NFC,bluetooth e ibeacon,relè,GPS,GSM,LAN,WIFI,motori,lettori di codice a barre)
SUPPLY CHAIN NELLA FILIERA AGROALIMENTARE 60 60 La Supply Chain Management: concetti, definizioni, evoluzione e metodologia d’analisi sulla supply chain, gestione dei flussi fisici e informativi, processi di internazionalizzazione e di localizzazione in relazione agli scenari competitivi- Canali di fornitura: la struttura fisica del supply network, analisi della gestione logistica delle imprese industriali- Modelli di gestione collaborativa fra imprese e loro evoluzione nella filiera agroalimentare
TECNICHE DI NEGOZIAZIONE INTERNAZIONALE 30 30 Elementi di cross-cultural management: stili negoziali e di business nei diversi Paesi e culture. Il contesto negoziale: profilo e potere negoziale della controparte, barriere     percettive, asimmetrie informative. Tipologia e metodi di risoluzione dei conflitti: negoziato di principi e negoziato di interessi, profilo del mediator, negoziato win-win. Elementi di Business Etiquette con l’estero: Email e Conference Call;  meetings: presentazioni e saluti, la pianificazione degli incontri, abbigliamento, organizzazione del Business Lunch. La comunicazione commerciale con l’estero: la preparazione di offerte commerciali e gare, il ciclo di gestione ordini, strumenti per l’efficace gestione della commessa.
TUTELA DEL BRAND E CYBER SICURITY 30 30  Il concetto di immagine aziendale e l’identità di marca (Brand Identity). Evoluzione del marchio e creazione di un business basato sulla “marca” (Brand Strategy). Il Marchio d’Impresa come elemento caratterizzante del Brand aziendale: Requisiti di registrabilità, validità e durata. I diritti nascenti dalla registrazione. Classificazione e limiti alla tutela. I Marchi atipici. Il Marchio comunitario ed internazionale. Il trasferimento del Marchio. Le azioni a tutela del Marchio. Il Brevetto:  Elementi principali. Il Brevetto italiano; europeo ed internazionale. I Prodotti a denominazioni di Origine e competitività all’estero: L’evoluzione della norma; DOP, IGP, STG, DOCG, DOC, IGT, etc. Le azioni a tutela- CYBER SICURITY
DIRITTO DOGANALE E DEI TRASPORTI 50 50 Il rapporto doganale. I diritti doganali e la nascita dell’obbligazione doganale. I soggetti obbligati. Dichiarazione doganale nel modello Europeo: l’omogeneità degli adempimenti e gli strumenti di pianificazione doganale. Origine non preferenziale delle merci. Controllo Doganale e Certificazione AEO. Valore in dogana delle merci. Regimi speciali. Procedure semplificate e la dichiarazione telematica.  Verifiche oganali e contenzioso. Certificazioni peculiari per alcune esportazioni: certificato sanitario o fitosanitario, certificato di analisi, certificazione Halal,Certificazione Kosher-Il contratto di trasporto in generale (contratto di trasporto persone – stradale – ferroviario – marittimo – aereo)   Contratto di fornitura per i servizi di logistica integrata- Il contratto di appalto per i servizi di logistica- Il contratto di stoccaggio merci-contratto di deposito -il contratto di trasporto. – Responsabilità del vettore- La disciplina dei servizi marittimi; La disciplina dei servizi aerei; Il trasporto ferroviario: la politica europea di liberalizzazione; L’autotrasporto delle merci tra regole di mercato e tutela della sicurezza stradale; I servizi di trasporto pubblico locale: governance ed assetto gestionale; Il sostegno finanziario pubblico ai servizi di trasporto-Infrastrutture portuali e relativi servizi: assetto normativo e tutela della concorrenza; disciplina dei servizi aeroportuali
DIRITTO DEL LAVORO E CCNL DI SETTORE 10 10 Il contratto collettivo di riferimento logistica e trasporti
GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 15 15 Comportamento organizzativo-cultura d’impresa; Sviluppo delle strutture organizzative-modelli fondamentali e fattori costitutivi dell’impresa.
DIGITAL SUPPLY CHAIN I 40 40 Process design per la simulazione (Introduzione alla modellazione di processo mediante IDEFx; Modellazione di processo mediante BPMN2.0;Modellazione dei processi logisctici: transfrontalieri; Modellazione dei processi logisctici: il trasporto multimodale- Ambiente di Simulazione Flexsim (Panoramica su interfaccia e funzioni principali; Installazione e configurazione personalizzata dell’ambiente di simulazione; Source, Sink e code;L’oggetto Rack;Operator, Trasporter ed Elevator;Processor e Cinveyors; Combiner e Separator;ASR Vehicle e Crane;Travel Networks e Traffic Control)- Data Processing e simulazione in Flexsim (Strategie di utilizzo delle Label, aggiunta degli attributi agli Item;Statistiche e dashboard I; Generazione e montaggio di Filmati 3D da simulazione, stereovisione)
DIGITAL SUPPLY CHAIN II 25 25 Process Flow (Process Flow Token Creation; Flow Item di base;Organizzare i processi mediante SubFlow;Gestione dei template di Oggetto (Create, Move, Distroy);Task sequences
FONTI FINANZIARIE E PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 30 30 Finanziamenti per l’internazionalizzazione: enti, istituzioni e strumenti. La gestione del rischio credito nei rapporti con l’estero. L’assicurazione del credito e le garanzie internazionali nelle esportazioni. Gli strumenti di pagamento internazionali: Le PaymentConditions in un International Sale Contract. Il pagamento anticipato e in Open Account. L’incasso documentario (Documentary Collection). Il Credito documentario (definizione, caratteristiche, funzionamento, soggetti, operatività, normativa di riferimento). Le tipologie dei crediti documentari: by payment, by deferredpayment, by acceptance, by negotiation e le relative prestazioni delle banche. Il pagamento anticipato assistito da advancepaymentguarantee. Analisi di una advance payment guarantee. Open account assistito da demandguarantee o standby letter of credit;
Differenze fra demandguarantee e standby letter of credit. Le convenzioni O.C.S.E contro le doppie imposizioni. La fiscalità corporate e le stabili organizzazioni all’estero. L’IVA comunitaria ed extra UE. Il sistema doganale.
SISTEMI E CERTIFICAZIONI DI QUALITA’ 25 25 I Sistemi di Gestione- Il Sistema di Certificazione- Gli ambiti normativi (Sistemi di Gestione per la Qualità: UNI EN ISO 9001:2015 – Sistemi di Gestione Ambientali: UNI EN ISO 14001:2015 – Sistemi di Gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori: UNI CEI EN ISO 50001:2011)- Integrazione dei Sistemi
ECONOMIA AZIENDALE E CONTABILITA’ INDUSTRIALE 10 10  ELEMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE:  La gestione operativa, Il capitale, Il cash flow o flussi di cassa; Il sistema di amministrazione e controllo; Il sistema di programmazione e controllo; Le attività generatrici di valore; Budget della produzione: aspetti generali-budget del volume di produzione-budget dei costi di produzione-budget degli acquisti di personale e materie- classificazione dei costi-budget dei costi diretti e indiretti- lotto economico-punto minimo di riordino- altri aspetti.
ELEMENTI DI CONTABILITA’: Aspetti economici e aspetti finanziari; La fatturazione attiva e passiva; Il concetto del reddito d’esercizio
PREVENZIONE, SICUREZZA E IGIENE SUI LUOGHI DI LAVORO 40 0 40 Concetto di rischio- Concetto di danno- Concetto di prevenzione-Concetto di protezione- Organizzazione delle prevenzione aziendale- Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali- Organi di vigilanza, controllo e assistenza- Rischi e infortuni- DPI- Stress lavoro-correlato- Movimentazione manuale carichi- Movimentazione merci – Segnaletica- Emergenze- Le procedure di sicurezza con riferimento ai principali fattori di rischio nel settore trasporti- La scala di probabilità e i rischi prevalenti nel settore trasporti- Procedure esodo e incendi- Procedure organizzative per il primo soccorso- Incidenti e infortuni mancati- Altri Rischi.
LABORATORIO D’ IMPRESA 110 110 Elementi di base di una impresa. Il business plan. I contenuti e le modalità di formalizzazione del business plan. La strategia. La valutazione economica/finanziaria. I rischi di impresa. Il lancio di una iniziativa: caratteristiche. I cambiamenti dell’economia mondiale. Fattori di localizzazione e strategie internazionali delle imprese. Pianificazione strategica degli investimenti esteri: variabili socio-culturale e di mercato. Canali e strumenti di finanziamento nelle operazioni di internazionalizzazione. Organizzazione di un piano di internazionalizzazione e logistica di prodotti agroalimentari.
PROJECT WORK 20 20 Ideazione. Obiettivi generali del progetto. I destinatari. Contenuti. Risultati. Tempi e luoghi di realizzazione.
STAGE 0 720 720
850 950 1800

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando i cookie assumiamo tu abbia letto e condiviso la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Necessari per il funzionamento del sito e per questo non escludibili

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi