Tecnico Superiore dei sistemi Iot applicati alla supply chain – Taranto

UNITA’ FORMATIVE (UF) I ANNO  II ANNO TOTALE CONTENUTI
INGLESE APPLICATO ALLA LOGISTICA 80 80 I verbi: revisione dei tempi verbali, verbi frasali, modali, present perfect, past perfect, future perfect, frasi condizionali, discorso indiretto, forme passive; sintassi e morfologia: pronomi-espressioni di quantità/qualità, forme composte, espressioni idiomatiche, linguaggio formale e informale, avverbi, aggettivi e preposizioni; contenuti lessicali: storia, politica, media, famiglia, ambiente, affari, moda, ecc.-Business Principles- Core Management Skills- Supply Chain and Logistics Design- Demand & Inventory planning- Warehousing- Transportation- Sourcing- Customer Service
SPAGNOLO 35 35 70 La grammatica: sostantivi, i casi più comuni, gli articoli, il plurale, le particelle interrogative, la negazione, aggettivi e pronomi, le preposizioni, le forme verbali e le forme di cortesia.
 MARKETING E CUSTOMER CARE 10 10 Analisi dell’ambiente di marketing e decisioni di business- Analisi della concorrenza e sue evoluzioni- Analisi della domanda di mercato- Politiche di marketing mix: prodotto e servizi- prezzo- distribuzione- comunicazione – Il trade marketing come fonte di valore per il cliente- Il category management orientato al cliente – La distribuzione al dettaglio e nuovi trend- Le marche commerciali – La distribuzione all’ingrosso – La qualità dei servizi- Le risorse umane del customer service- Gli obiettivi di un customer care efficace- Customer relationship management (CRM) per fidelizzare- La gestione dei reclami e richieste del cliente- Misurazione della soddisfazione- Il customer care tramite social network.
GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 15 15 Sviluppo delle strutture organizzative- modelli fondamentali e fattori costitutivi dell’impresa- business process management-tecniche di negoziazione-modelli di gestione dei processi produttivi- L’organizzazione e i processi dell’impresa logistica e trasporti – I sistemi di monitoraggio del trasporto, i processi logistici e il controllo delle performance
RELAZIONI INTERPERSONALI, TECNICHE DI COMUNICAZIONE E DI COACHING 30 30 ECOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE: 1) immersività nei prototipi cognitivi; 2) intangibilità del clima; 3) Nuove frontiere per la comunicazione; 4)Flussi emozionali nei gruppi, 5) Metodi e tecnice di miglioramento; 6) i gruppi come sistemi orientati agli obiettivi- AGILITA’ EMOTIVA: sviluppare l’intelligenza emotiva e manutenere il senso di sfida e di crescita. Il Principio dell’altalena. L’agilità emotiva negli ambienti di lavoro- PENSIERO SISTEMICO: riconoscere le relazioni circolari e non lineari che contraddistinguono i collegamenti tra due o più variabili.
TECNICHE E STRUMENTI PER LA CREAZIONE D’IMPRESA 25 25 Skills imprenditore;Il Business model canvas; Verso un business sostenibile: la metodologia Lean Startuo e il MVP (Build – measure – learn e Minumum viable product); Come strutturare un piano economico/finanziario; la creazione dl Pitch.
 STATISTICA 40 40 Elementi di matematica e statistica applicati alla logistica- Statistica descrittiva -Calcolo delle probabilità- Statistica inferenziale-analisi statistica applicata- Esercitazioni con uso del foglio elettronico (spreedsheet)- statistica inferenziale
PROGRAMMAZIONE DELLA LOGISTICA INTEGRATA 20 20 Concetti introduttivi-Il modello di programmazione della logistica-Programmazione delle attività di logistica in funzione delle esigenze dei clienti (stoccaggio, layout magazzino, flusso logistico, tempi di consegna, qualità, costi, ecc.)- Il Distribution Requirements Planning (DRP)- I sistemi di collaborazione e programmazione tra industria e distribuzione- Il contratto di servizi di logistica integrata e la gestione della documentazione tecnico-amministrativa e contabile
EXCEL 30 30 Inserire dati in excel- eseguire operazioni- gestire fogli di lavoro- creare grafici-interpretare i messaggi di errore- gestire elenchi e tabelle- gestire la stampa-tabelle pivot- funzioni predefinite- inserire link, commenti e oggetti in un foglio excel- registrare una macro-usare le funzionalità del foglio di lavoro- proteggere cartelle e fogli di lavoro- altri strumenti utili-cloud computing
INTRODUZIONE ALLA LOGISTICA ED EVOLUZIONE DELLE INFRASTRUTTURE 20 20 Introduzione alla logistica- il processo logistico- evoluzioni e tendenze- Infrastrutture logistiche: elementi caratterizzanti- collocazione geografica- dimensioni-attrezzature- servizi offerti-volume e tipologia di traffico- infrastrutture di stoccaggio e di transito- caratteristiche, differenze e vantaggi.Introduzione alla sostenibilità: definizione e significato-aspetti ambientali, sociali ed economici dal punto di vista logistico-normative e regolamenti (ISO 14001, 50001, global Reporting Initiative..)-politiche europee di sostenibilità- Carbon Footprint delle attività di logistica- Life Cycle Assessment- Reverse logistics-  la regola delle 4 R (riduzione, riutilizzo, riciclo, recupero) e sua applicazioni alla logistica-esempi di iniziative green.
DIGITAL SUPPLY CHAIN I 60 60 Process design per la simulazione (Modellazione di processo mediante IDEFx; Modellazione di processo mediante BPMN2.0;Modellazione di processo mediante UML Activity Diagram e flow chart;Modellazione dei processi logisctici: il magazzino del prodotto finito;Modellazione dei processi logisctici: il trasporto multi modale;Modellazione dei processi logisctici: la logistica di produzione;Simulazione ad eventi discreti e macchine a stati finiti;Process design orientato alla simulazione)- Ambiente di Simulazione Flexsim (Panoramica su interfaccia e funzioni principali; Installazione e configurazione personalizzata dell’ambiente di simulazione; Source, Sink e code;L’oggetto Rack;Operator, Trasporter ed Elevator;Processor e Cinveyors; Combiner e Separator;ASR Vehicle e Crane;Travel Networks e Traffic Control)- Data Processing e simulazione in Flexsim (Strategie di utilizzo delle Label, aggiunta degli attributi agli Item; Le global-table ed integrazione di dati da foglio di calcolo; Statistiche e dashboard I; Modellazione 3D per la simulazione ad eventi discreti;Generazione e montaggio di Filmati 3D da simulazione;Visualizzazione delle simuazioni in realtà virtuale)
DIGITAL SUPPLY CHAIN II 40 40 Process Flow (Process Flow Token Creation; Flow Item di base;Organizzare i processi mediante SubFlow;Gestione dei template di Oggetto (Create, Move, Distroy);Task sequences)- Il linguaggio di programmazione Flexscript (Risorse ed oggetti condivisi; Statistiche e dashboard II;Il linguaggio Flexscript: sintassi e modalità di accesso all’IDE;Struttura delle librerie core di flexsim; Interfacce custom;Integrazione ambiente flexsim e Database Relazionali )
MANAGEMENT DATI, SISTEMISTICA E NETWORKING APPLICATI ALLA LOGISTICA (ROBOTRONIX) 60 60 Management dei dati (Sicurezza, Privacy e Qualità)- Sistemistica e Networking (Casi Applicativi AWS ,Azure, etc)-Sistemi e reti di sensori (WSN, Wireless Mesh Network, LonWORKS, etc.)-Strutture Dati ed Algoritmi di analisi (Framework)
STRUTTURE DATI E ALGORITMI DI ANALISI (ROBOTRONIX) 40 40 Strutture Database ed Analisi Basi Dati (casi applicativi MySQL, ORACLE, etc.)
APPLICAZIONI IOT PER LA LOGISTICA (ROBOTRONIX) 125 125 Connessione Dispositivi IoT;  Elettrotecnica ed Elettronica (Nozioni di Base); Sviluppo su Device e sistemi Embedded (Arduino, Raspberry, etc.); Sviluppo di business applications in Cloud (AWS Suite)
SISTEMI E PROTOCOLLI 40 40 Advanced Networking : Sistemi e Protocolli
SUPPLY CHAIN ED I FLUSSI FISICI E INFORMATIVI 45 45 La Supply Chain Management: concetti, definizioni, evoluzione e metodologia d’analisi sulla supply chain, gestione dei flussi fisici e informativi, processi di internazionalizzazione e di localizzazione in relazione agli scenari competitivi- Canali di fornitura: la struttura fisica del supply network. La gestione dell’informazione e l’architettura informatica di un’azienda logistica; utilizzo di data base, piattaforme per trasporti intermodali, gestione e amministrazione dei sistemi ERP/CRM;  Utilizzo dei device mobili e social media per la condivisione delle informazioni; Georeferenziazione, GPS, data visualization, Tracciabilità e rintracciabilità informatica.Analisi della gestione logistica delle imprese industriali- Modelli di gestione collaborativa fra imprese e loro evoluzione-; Transportation Management Systems/Intelligent  Warehouse Management Systems (WMS);
PIANIFICAZIONE, GESTIONE DEGLI APPROVVIGIONAMENTI E ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE 35 35 Programmazione e implementazione operativa dei sistemi di trasporto, movimentazione e stoccaggio, pianificare processi e programmi di approvvigionamento interfacciandosi con l’area commerciale e/o l’area vendite aziendale- Elaborazione del budget degli acquisti partendo dai costi delle materie prime e dei componenti- avanzamento del budget degli acquisti e suo aggiornamento con periodicità almeno trimestrale.Strategie e modelli di produzione- competizione sul tempo, sul servizio e sulla qualità- i sistemi di produzione:classificazione e funzionamento- sistema di gestione dei materiali -il lotto economico-la scorta di sicurezza- variabili casuali- Sistemi di gestione dei materiali a scorta- Sistemi di pianificazione della produzione- Sistemi di pianificazione di medio e breve termine- Sistemi avanzati di pianificazione della produzione- La pianificazione dei fabbisogni dei materiali- La pianificazione della capacità produttiva-  Il controllo degli avanzamenti- La schedulazione operativa della produzione- Programmare la produzione in ottica push e pull-  La pianificazione della produzione nelle reti d’imprese- I sistemi informativi a supporto della produzione –La mappa delle competenze- La lean production.
PIANIFCAZIONE, PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEL MAGAZZINO E DELLE SCORTE 40 40 Analisi e modelli per la reportistica di magazzino- caratteristiche e funzione delle scorte- la scorta come punto di disaccoppiamento- dimensionamento dei lotti ottimali di approvvigionamento (lotto economico…)-logiche evolute di approvvigionamento (Kanban, Vendor Managed Inventory, Consignement stock,…)- classificazione ABC ed inventari- magazzini manuali ed automatici- attività tipiche di magazzino: carico e scarico merce, picking, packaging e labelling-tracciabilità delle merci.Elementi di previsione della domanda commerciale- metodi di riordino della merce- programmazione della capacità di magazzino- tempi e metodi delle attività logistiche (metodi di lavoro, tempo medio, assegnato, standard).La documentazione tecnica e amministrativa di trasporto-Modalità e mezzi di pagamento delle transazioni commerciali- Applicazione della normativa iva negli scambi intracomunitari – Regime fiscale nazionale ed internazionale – Software contabile e finanziario utilizzato nelle diverse fasi del programma di spedizioni- Tecniche di fatturazione da applicarsi in base alla regolamentazione esistente- Gestione degli ordini dei clienti.
MOVIMENTAZIONE DELLE MERCI E GESTIONE DEI TRASPORTI 40 40 Modalità di trasporto e loro caratteristiche- programmazione delle attività di trasporto in ottica intermodale in funzione delle esigenze del cliente e considerate le tratte, gli orari e le soste- analisi e gestione delle migliori tecniche e metodologie per ottimizzare il processo di trasporto- le norme fondamentali sull’autotrasporto- terminali, transit point e cross docking- la movimentazione delle merci: tipologie di mezzi e attrezzature- la movimentazione in funzione delle tipologie di prodotto- imballi, identificazione del prodotto e classificazione- documentazione di trasporto- conoscenza fisica dei mezzi di trasporto e movimentazione.Tipologie delle merci- Merci pericolose- deperibili e a temperatura: vincoli di stoccaggio, movimentazione e trasporto- Specifiche di stoccaggio, imballaggio e trasporto a seconda della tipologia di merce- Normative che regolano il trasporto e il commercio nazionale, europeo e internazionale delle merci
TIPOLOGIE CONTRATTUALI PER LA LOGISTICA, DIRITTO DEL LAVORO E CCNL DI SETTORE 10 10 El. di diritto commerciale-Compravendita internazionale- Modelli di contratto di vendita internazionale e clausole specifiche (Incoterms 2010)- Contratto di fornitura per i servizi di logistica integrata- Il contratto di appalto per i servizi di logistica- Il contratto di stoccaggio merci-contratto di deposito -il contratto di trasporto-Elementi di diritto commerciale: l’azienda- i segni distintivi- la società- i titoli di credito in generale- disciplina fiscale del trasporto transfrontaliero-l contratto di lavoro-diritti e doveri del dipendente- il rapporto individuale di lavoro -il contratto collettivo di riferimento
ECONOMIA AZIENDALE E CONTABILITA’ INDUSTRIALE 10 10 Le attività generatrici di valore: L’attività logistica- La logistica in economia aziendale-La politica logistica- Gli approvvigionamenti-La gestione degli approvvigionamenti-Le politiche di approvvigionamento-Definizione del budget di trasporto-centri di costo-azioni di monitoraggio e controllo-identificazione variabili di controllo (KPI e indicatori di prestazione di servizio)-collegamento tra budget e sistema di pianificazione dei costi- Aspetti economici e aspetti finanziari- La fatturazione attiva e passiva- Il piano dei conti- Le rilevazioni contabili tramite le scritture in partita doppia- Il criterio della competenza temporale-Il concetto del reddito d’esercizio-Cenni sui prospetti di bilancio
SISTEMI DI QUALITA’ 25 25 Il Sistemi di Gestione- Il Sistema di Certificazione- Gli ambiti normativi (UNI EN ISO 9001:2015: Sistemi di Gestione per la Qualità- UNI EN ISO 14001:2015: Sistemi di Gestione Ambientali- UNI CEI EN ISO 50001:2011: Sistemi di Gestione dell’Energia- OH SAS 18001:2007: Sistemi di Gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori)- Integrazione dei Sistemi- Progettazione e Predisposizione documentazione necessaria: linee guida- Implementazione del Sistema di Gestione: linee guida- Gli audit di Sistemi di Gestione (UNI EN ISO 19011: 2012)- Simulazione Audit del Sistema di Gestione Integrato: Interno (di Prima Parte) Esterno (di Seconda Parte per Fornitori e Organismi di Certificazione)- La qualità in ottica lean: Mappa del flusso del valore e lotta agli sprechi nei processi- Soddisfazione del cliente attraverso gli strumenti della qualità totale -La qualità con l’applicazione degli standards IFS Logistics ed ISO (780:2015- Packaging; 16091:2002, Supporto logistico integrato- 17712:2013: sigilli meccanici ai container, etc)
PREVENZIONE, SICUREZZA E IGIENE SUI LUOGHI DI LAVORO 40 40 Concetto di rischio- Concetto di danno- Concetto di prevenzione-Concetto di protezione- Organizzazione delle prevenzione aziendale- Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali- Organi di vigilanza, controllo e assistenza- Rischi e infortuni- DPI- Stress lavoro-correlato- Movimentazione manuale carichi- Movimentazione merci – Segnaletica- Emergenze- Le procedure di sicurezza con riferimento ai principali fattori di rischio nel settore trasporti- La scala di probabilità e i rischi prevalenti nel settore trasporti- Procedure esodo e incendi- Procedure organizzative per il primo soccorso- Incidenti e infortuni mancati- Altri Rischi.
LABORATORIO D’IMPRESA (SVILUPPO DISPOSITIVI IoT e BASE DATI PER LA LOGISTICA) 110 110 Sviluppo di dispositivi IOT e base dati per la logistica
PROJECT WORK 20 20
STAGE 720 720
755 1045 1800

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando i cookie assumiamo tu abbia letto e condiviso la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Necessari per il funzionamento del sito e per questo non escludibili

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi