Al via il Progetto ISACC fra A.I. e internazionalizzazione della logistica

Cooperazione internazionale, intelligenza artificiale e logistica sono leve strategiche per lo sviluppo territoriale. È questo l’assioma che da sempre da forma alla nostra visione di futuro. Ed è  questo il punto di partenza di una nuova avventura progettuale. Si chiama Isacc (Innovative Systems to enhance Antifraud Customs Controls) il progetto che per i prossimi 18 mesi ci vedrà impegnati nell’ambito del programma Interreg IPA CBC Italia, Albania, Montenegro in qualità di lead partner. Un percorso finalizzato alla definizione di metodologie, modelli, processi e strutture in grado di semplificare e digitalizzare tutte le fasi di ispezione e controllo antifrode in ambito doganale che l’ITS Logistica Puglia affronta con entusiasmo e accompagnato da un partneriato di rilievo. Instituti Transportit, Univerzitet Crne Gore, Università del Salento, Camera di Commercio del Molise, insieme alle Agenzie delle Dogane di Italia, Albania e Montenegro saranno i compagni di viaggio con i quali articoleremo il progetto lungo tre direttrici:

  1. Attività di ricerca sulla legislazione doganale in vigore nei tre Paesi coinvolti;
  2. Attività di formazione per gli operatori della logistica;
  3. Definizione di una piattaforma informativa in grado di misurare la sofisticazione e la variazione delle merci in transito a livello transfrontaliero, utilizzando una base geo-referenziata di informazioni. Queste ultime riguardano parametri fisici, dimensionali, chimici e tutti quelli che risultano d’uopo per una corretta strategia d’azione. I dati raccolti devono essere elaborati ricorrendo a tecnologie di AI (Intelligenza Artificiale), culminando nella fase regina del progetto che prende il nome di “PILOTA”, la quale consentirà di testare concretamente la piattaforma sviluppata all’interno di siti portuali o aeroportuali siti nell’area geografica di programma, validandone i risultati.

 

Il progetto Isacc, che lo scorso 28 luglio ha mosso i suoi primi passo con il Kick Off Meeting, punta ad armonizzare le procedure doganali dei tre Paesi coinvolti e ad ottimizzare processi logistici transfrontalieri attraverso formazione dedicata e nuovi strumenti antisofisticazione che sfruttano l’intelligenza artificiale. Una visione innovativa di logistica, cooperazione e scambi internazionali in grado di produrre ricadute positive in termini economici e occupazionali.