Sostenibilità ed efficienza: le parole d’ordine della logistica

Ancora un grande successo per l’evento “Trasporto e Turismo Sostenibile – Il Mezzogiorno al centro della Ripartenza” organizzato da ALIS (Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile) il 27 luglio 2020 presso la Masseria Li Reni di Manduria. Alla presenza del Presidente Guido Grimaldi e con la generosa partecipazione dei tanti soci imprenditori e professionisti del comparto logistica, il giornalista Bruno Vespa ha moderato gli interventi mirati a trattare organicamente gli aspetti complessi del mondo dei trasporti.

 

La Puglia, storico snodo portuale per i commercianti di tutto il mondo, conferma i suoi crismi di naturale volano per lo sviluppo della logistica, pur attraversando insieme al resto del Paese la delicata fase del post-lockdown. Al centro del discorso il turismo, settore in grande affanno in quest’estate che vede gli spostamenti dei viaggiatori ridotti al minimo storico a causa di una deflazione generale degli animal spirits, pur rimanendo fondamentale per quella che sarà la ripresa dell’economia italiana.

 

L’economia di quel Paese al quale, anche per la logistica delle merci, non mancano intelligenza, risorse e strutture per garantire una sempre più costante transizione verso l’intermodalità sostenibile, pur necessitando di politiche volte alla sburocratizzazione del comparto, e investendo correttamente i capitali nell’ottica di poter vantare un mutamento efficiente in chiave digital. Il Mezzogiorno, in questo contesto, riveste un’importanza strategica dal Tirreno all’Adriatico, passando per lo Ionio, non perdendo mai l’occasione di ricordare che il Sud è una terra ricca di aziende, professionisti, tecnici e maestranze del comparto logistica.

 

Alla kermesse abbiamo partecipato anche noi di ITS Logistica Puglia, già da tempo soci di Alis, portando in campo la nostra esperienza nell’Interreg IPA CBC Italy-Albania-Montenegro con il “Project Ports” del quale siamo lead partner. Con questo progetto trilaterale fra Puglia, Albania e Montenegro, grazie alle competenze offerte da Politecnico di Bari, Università degli Studi di Bari, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio e Programma Sviluppo, in stretto collegamento con Instituti Transportit e Univerzitet Crne Gore, stiamo sviluppando un modello matematico per costruire le “Autostrade del Mare”. Il progetto è volto ad accrescere il livello di sostenibilità ambientale della movimentazione delle merci, nonché il valore economico di portualità e retroportualità della Puglia e dei due Paesi del vicino Oriente.

 

Ecco alcune fotografie dell’evento: