Il Ruolo degli ITS nello Sviluppo del Sistema Paese

A 10 anni dalla nascita dei primi ITS in Italia è il momento di fare un bilancio della loro attività.

Gli istituti Tecnici Superiori realizzano percorsi di Alta Formazione Specialistica e Professionalizzante post‐diploma caratterizzati dalla forte vicinanza con il territorio. Infatti, grazie al supporto delle Regioni che hanno individuato le aree di sviluppo strategiche per il proprio territorio, gli ITS hanno lavorato insieme ad Istituzioni, Aziende, Università, Scuole ed Enti di formazione per costruire una rete collaborativa che fosse in grado di individuare i fabbisogni del territorio ed erogare corsi flessibili e fortemente orientati sui reali bisogni di figure professionali, spesso introvabili, in modo da garantire agli studenti delle concrete opportunità di lavoro al termine del percorso.

A Bari, al Sud, in una Regione che ha ritenuto sin dal primo momento di credere ed investire negli ITS, si ritiene sia giunto il momento di una riflessione seria sul loro ruolo e su quanto abbiano contribuito allo sviluppo delle aziende, e quindi del sistema economico, attraverso la formazione e l’assunzione di giovani dotati di ottime competenze, al passo con i tempi e con la tecnologia in continua evoluzione.

Ovvero ciò che realmente serve al mondo del Lavoro.

Per questo motivo il Sistema ITS Puglia, in collaborazione con la Regione Puglia, ha organizzato un evento per raccontare i risultati ottenuti e continuare a lavorare per il futuro, il Convegno nazionale “Il Ruolo degli ITS nello Sviluppo del Sistema Paese”, in programma Sabato 7 marzo ore 9.30 all’interno del Foyer del Teatro Petruzzelli di Bari.

Lo scorso anno, nel corso della presentazione del Monitoraggio 2019, la Puglia è risultata al primo posto in Italia nella valutazione dell’Indice di posizionamento per il 2019 e seconda nella classifica dal 2013, a testimonianza della validità del lavoro effettuato; inoltre è l’unica regione del Sud Italia a poter vantare il primato di aver contato almeno un corso ITS premiato dal 2013 ad oggi.

Nei giorni antecedenti l’evento saranno organizzati dei tavoli tecnici attraverso i quali vari stakeholderspotranno fornire agli ITS pugliesi i suggerimenti per poter collaborare e crescere insieme. Questi i tavoli tecnici che lavoreranno per portare delle proposte all’attenzione delle istituzioni e degli ITS: Lavoro (Aziende, Associazioni di categoria, APL. etc), Scuola (Docenti, Dirigenti scolatici, Docenti con delega all’orientamento) Studenti (studenti delle scuole secondarie di II grado, corsisti e diplomati ITS) Territorio (Sindaci, Amministratori locali, Dirigenti e Funzionari pubblici).

Sarà anche l’occasione per lanciare la Campagna di Orientamento 2020, voluta fortemente dal Ministero dell’Istruzione, e che vedrà gli ITS del territorio girare le province pugliesi per far conoscere più da vicino a studenti, famiglie, scuole ed aziende i vantaggi di questa opportunità formativa.

Gli ITS pugliesi, riuniti sotto il logo del Sistema ITS Puglia, operano nelle seguenti aree: Meccanica/Meccatronica/Sistema Casa (ITS Cuccovillo – Bari), Agroalimentare (ITS Agroalimentare Puglia – Locorotondo), Mobilità sostenibile‐Aerospazio (ITS Aerospazio Puglia – Brindisi), Mobilità sostenibile‐Logistica (ITS Logistica Puglia – Taranto), Tecnologie Innovative per i Beni e le Attività Culturali –Turismo (ITS Turismo – Lecce) e Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (Apulia Digital Maker ‐ Foggia).

Parteciperà all’evento il Viceministro dell’Istruzione Anna Ascani che, insieme ai rappresentanti nazionali e locali del Ministero dell’istruzione, delle Regioni e di Confindustria, potranno discutere delle opportunità che gli ITS offrono e quali siano i punti che è ancora necessario migliorare per la definitiva consacrazione di questo nuovo livello di Istruzione terziaria.