Il Logistics Analyst è la figura professionale che affianca il Responsabile della Logistica nella pianificazione e nell’esecuzione di piani operativi di logistica. Le sue competenze, pertanto, spaziano da conoscenze di natura amministrativa a skills di carattere tecnico- commerciale. Dall’immagazzinamento al trasporto e spedizione di merci sul territorio, il Logistics Analyst è protagonista è protagonista di tutte le fasi di trasposto delle merci, gestendone anche i relativi flussi documentali, ottimizzando l’attività dei centri di distribuzione che ricevono e smistano le merci, controllando costi e efficacia delle decisioni logistiche. Nell’ambito di queste attività il Logistics Analyst identifica e raccoglie dati, effettua attività di reporting, elabora proposte di miglioramento dei processi logistici, collabora alla realizzazione di eventuali revisioni ai piani operativi, progetta ed implementa strumenti, metodi d’analisi e di controllo del lavoro.

SBOCCHI PROFESSIONALI – Il sistema logistico regionale conta oggi 8.1974 imprese attive (Fonte CCIA, Bari, 2013), attive nel trasporto e nell’immagazzinamento. Sono 43.365 gli addetti al settore, da cui proviene una forte domanda di competenze specialistiche. Con queste cifre il settore logistica è uno dei settori produttivi pugliesi di maggiore interesse e si caratterizza per la sua rilevanza strategica in considerazione della vocazione territoriale della Regione nel trasporto intermodale delle merci.

PRINCIPALI COMPETENZE E CAPACITA’ DELLA FIGURA

Competenze tecnico-professionali

  • Partecipare alla gestione delle infrastrutture logistiche ed alla definizione degli spazi
  • Gestire i rapporti con i clienti
  • Analizzare i costi delle specifiche operazioni connesse al ciclo di trasporto
  • Partecipare all’erogazione dei servizi nelle varie fasi del processo di ricezione spedizione e stoccaggio delle merci
  • Gestire le operazioni del ciclo logistico mediante l’utilizzo di tecniche informatiche
  • Padroneggiare la normativa sui trasporti a livello comunitario e internazionale
  • Verificare il rispetto della normativa per la sicurezza e la qualità

Capacità

  • Analizzare i principali dati economico-finanziari dell’azienda
  • Identificare i principali modelli organizzativi dell’azienda
  • Utilizzare modelli di gestione delle infrastrutture logistiche
  • Implementare strategie aziendali
  • Applicare metodologie adeguate per la scelta delle modalità di trasporto
  • Progettare e organizzare il ciclo logistico
  • Utilizzare le principali tecniche di gestione dei materiali
  • Applicare le principali norme del commercio internazionale
  • Applicare le principali norme del diritto comunitario

 

PIANO FORMATIVO “TECNICO SUPERIORE PER L’INFOMOBILITA’ E LE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE-LOGISTICS ANALYST”

 

1° ANNO
I SEMESTRE
TECNICHE DI COMUNICAZIONE
INGLESE TECNICO I
TEAM WORKING
MARKETING E CUSTOMER CARE
EL. DI MATEMATICA, STATISTICA E FISICA APPLICATA
ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E SICUREZZA
DIRITTO D’IMPRESA
PROJECT WORK
II SEMESTRE
CINESE DI BASE
INGLESE TECNICO II
ICT APPICATE ALLA LOGISTICA E AI TRASPORTI
PROBLEM SOLVING E DECISION MAKING
AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE
MODELLI ORGANIZZATIVI DELL’IMPRESA
STAGE 
2° ANNO
I SEMESTRE
MONITORAGGIO E CARATTERIZZAZIONE DEI TRASPORTI E DELLA MOBILITA’
DIRITTO DEI TRASPORTI
ELEMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E CONTABILITA’
INFRASTRUTTURE LOGISTICHE E SISTEMI DI TRASPORTO INTEGRATO
 STAGE
II SEMESTRE
BUSINESS PROCESS MANAGEMENT
PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL MAGAZZINO
LOGISTICA E SUPPLY CHAIN MANAGEMENT
 STAGE
TOTALE ORE PERCORSO 1800