Legge di Bilancio 2019, le novità per la logistica e i trasporti

Come riportato dallo Speciale del Sole24Ore “La manovra 2019” del 7 gennaio, nel maxi emendamento della legge di bilancio 2019 non mancano modifiche ed adeguamenti alle discipline di logistica e trasporti.
Accise per l’autotrasporto (commi 57-58) – Le riduzioni sul credito d’imposta decise nel 2014 e concesse alle imprese di autotrasporto per compensare le accise sul gasolio, slittano oltre il 2019.
Trasporto fluviale (commi 234-235) – Accanto alle autostrade del mare, sono inserite anche le acque interne nel novero delle infrastrutture logistiche finanziabili ai fini del miglioramento dell’intermodalità sostenibile, con una spesa prevista di 2 milioni di euro l’anno per 2019 e 2020, e 5 milioni dal 2021.
Incentivi per giovani conducenti dell’autotrasporto merci (commi 291-295) – A decorrere dal 10 gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2020, ai conducenti che non abbiano compiuto il trentacinquesimo anno di età alla data di entrata in vigore della legge di bilancio 2019, inquadrati con le qualifiche Q1, Q2 o Q3 previste dal contratto collettivo nazionale di lavoro-Logistica, trasporto merci e spedizione, assunti con regolare contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato dalle imprese di autotrasporto merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale delle imprese di trasporto su strada e all’Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, spetta un rimborso in misura pari al 50% del totale delle spese sostenute e documentate per il conseguimento della patente e delle abilitazioni professionali per la guida dei veicoli destinati all’esercizio dell’attività di autotrasporto di merci per conto di terzi.
Trasporto ferroviario (comma 297) – È autorizzata la spesa di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019-2021 per compensare i maggiori costi sostenuti dalle imprese ferroviarie per i trasporti merci effettuati in Abruzzo, Lazio, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Autotrasporto Genova (comma 1019) – Rifinanziati gli aiuti alle imprese dell’autotrasporto per i maggiori costi dovuti al crollo del Ponte Morandi con una spesa di 80 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019 e 2020.