I Porti del Re in mostra dal 20 giugno

Logistica e portulità come spirito del tempo, invariate genetica della nostra terra, storia industriale pugliese. Nove grandi opere dell’artista tedesco Jakob Philipp Hackert, raffiguranti altrettanti porti pugliesi del Regno di Napoli, saranno esposte nella Sala ennagonale del Castello di Gallipoli dal 20 giugno al 5 novembre. Tra i protagonisti dell’inaugurazione della esposizione ‘I porti del Re’, il 20 giugno, ci sarà lo storico dell’arte, docente universitario, autore e conduttore televisivo Philippe Daverio. L’antico maniero, gestito dal 2014 dall’Agenzia di Comunicazione Orione, ospiterà le opere che l’artista tedesco realizzò su commissione di Re Ferdinando IV che, nella primavera del 1788, incaricò il pittore ufficiale di corte di ritrarre in dipinti e disegni tutti i porti del Regno borbonico. La mostra, a cura di Luigi Orione Amato e Raffaela Zizzari, è prodotta dal Castello in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Gallipoli.

(Fonte Ansa, nell’immagine la testimonianza storica relativa al Porto di Taranto)